Cistite: cosa è e come prevenirla

Cistite: cosa è e come prevenirla

La cistite è una infiammazione delle vie urinarie che colpisce in maggioranza il sesso femminile e che comporta un bisogno frequente di urinare, con difficoltà e dolore nella minzione. Il processo infiammatorio a carico della vescica può essere transitorio e limitarsi a un solo episodio oppure riproporsi in modo cronico.

Perché riguarda soprattutto le donne? Cosa fare per prevenire e curare la cistite? Vediamolo insieme.

Cistite: che cosa è

La cistite è una infiammazione della vescica urinaria, la cui causa è in genere un’infezione batterica che coinvolge l’urotelio, il tessuto che riveste le vie urinarie dall’interno. Più raramente è causata da infezioni virali o funghi. Talvolta un fattore scatenante della cistite può essere l’assunzione di farmaci, prodotti per l’igiene intima poco adatti o gel spermicidi.

La causa è in genere dovuta ai germi che popolano l’ultimo tratto dell’intestino (spesso si tratta del batterio Escherichia coli); questi batteri possono risalire la vescica dall’esterno attraverso l’uretra andando così a scatenare un’infezione. La cistite riguarda soprattutto le donne in quanto l’uretra femminile è molto più corta di quella maschile (nel caso delle donne è di soli 3-4 cm) e quindi più esposta agli attacchi di germi patogeni.

La cistite può essere di tipo acuto, subacuto o cronico a seconda che l’infiammazione della vescica si verifichi e si risolva come caso isolato o tenda a cronicizzarsi nel tempo (in questo caso si parla di cistite interstiziale). Tendenzialmente non è pericolosa per la salute ma nel caso della cistite interstiziale, se trascurata può ripercuotersi sui reni.

Come riconoscere la cistite: i sintomi

I sintomi più comuni della cistite comprendono:

  • dolore e sensazione di bruciore durante la minzione
  • tendenza a urinare in piccole quantità e sensazione di vescica non svuotata
  • stimolo frequente e impellente di urinare

Oltre a questi, se ne possono presentare anche altri sintomi, quali febbre, presenza di sangue nelle urine, dolore o sensazione di pressione nell’area pelvica, urine opache e maleodoranti. 

Come prevenire la cistite

Per prevenire la comparsa della cistite è buona norma rispettare prima di tutto le corrette norme igieniche, bere molto e seguire una dieta alimentare bilanciata e corretta. Nello specifico, nel caso di cistite che riguarda le donne, si consiglia di:

  • intensificare le norme igieniche durante il ciclo mestruale e dopo i rapporti sessuali
  • bere molta acqua
  • non usare detergenti intimi troppo aggressivi o spermicidi
  • preferire gli assorbenti ai tamponi interni
  • seguire un’alimentazione corretta senza abusare di zuccheri e grassi
  • evitare di indossare indumenti troppo stretti o tessuti sintetici
  • non trattenere l’urina per troppe ore e svuotare bene la vescica più volte al giorno

Diagnosi e cura della cistite

Una volta manifestati i sintomi, la cistite può essere verificata attraverso analisi delle urine e urinocoltura, gli esami specifici per verificare la presenza di batteri e identificarne la tipologia.

In genere per curare la cistite viene prescritta l’assunzione di antibiotici. Nel caso di cistite batterica il trattamento può variare a seconda del tipo e della gravità dell’infezione così come a seconda del quadro clinico della paziente.

Il trattamento della cistite interstiziale è invece più complesso: oltre all’assunzione di farmaci per via orale, può prevedere instillazione o infiltrazione di farmaci in vescica, manipolazioni della vescica o stimolazione di alcuni nervi al fine di ridurre il dolore o la frequenza della minzione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *