Coronavirus: come igienizzare casa

Coronavirus: come igienizzare casa

Pulire e igienizzare casa è sempre importante, ma lo è in modo particolare in questo periodo di emergenza sanitaria. Oltre a riportare tutte le indicazioni più opportune per contenere il contagio in termini di igiene personale, il Ministero della Salute ha provveduto a stilare anche una lista di consigli riguardanti l’igiene di casa.

I consigli di igiene del Ministero della Salute in riferimento agli spazi domestici riguardano le superfici da pulire, il tipo di prodotti disinfettanti da utilizzare, le modalità di pulizia e le corrette quantità di utilizzo.

Qui un elenco sintetico delle indicazioni più importanti.

Come igienizzare superfici e pavimenti

Il Ministero della Salute consiglia di pulire e disinfettare tutti i giorni le aree comuni di casa soggette a essere toccate anche da più persone: superfici come tavoli, scrivanie, maniglie delle porte o delle finestre, dispositivi come PC, cellulari, tablet, telecomandi, interruttori della luce, oltre a bagni, lavandini e pavimenti.

Il Ministero raccomanda di disinfettare regolarmente anche gli oggetti di utilizzo frequente, come per esempio il cellulare e gli auricolari: il consiglio, in questo caso, è di usare un panno inumidito con prodotti a base di alcol. Tra gli oggetti di uso comune da igienizzare vengono citati anche i giocattoli dei bambini, come ad esempio i peluche lavabili.

Per la pulizia e l’igienizzazione di superfici e pavimenti, i prodotti più indicati sono i disinfettanti a base alcolica e i prodotti a base di cloro (ad esempio l’ipoclorito di sodio, il principale componente della candeggina), da usare con un panno inumidito. L’utilizzo dei disinfettanti è in grado di uccidere il virus annullando la sua capacità di contagio.

Per l’igienizzazione dei pavimenti il consiglio è quello di pulire una prima volta con acqua e detersivo tradizionale, per rimuovere lo sporco più superficiale, e quindi passarli una seconda volta con prodotti a base di cloro attivo.

La percentuale di cloro attivo consigliata per eliminare il virus, al tempo stesso tenendo lontane le irritazioni dell’apparato respiratorio, è lo 0,1% per la maggior parte delle superfici. La candeggina si trova in commercio al 5-10% di contenuto di cloro: per arrivare alla diluizione dello 0,1% dovremo diluirla secondo giuste proporzioni:

ad esempio 100 ml di prodotto (al 5%)  in 4900 millilitri di acqua

oppure

50 ml di prodotto (al 5%) in 2450 millilitri di acqua

Come igienizzare bagni e servizi

Per quanto riguarda i bagni e i servizi igienici (gabinetti, doccia, lavandini), è possibile igienizzare adottando una percentuale di cloro attivo più alta: anche dello 0,5%. Importante anche in questo caso leggere bene l’etichetta del prodotto per ottenere la giusta proporzione e arieggiare i locali sia durante sia dopo la pulizia.

Se utilizziamo un prodotto che contiene cloro al 5% (come la comune candeggina o la varechina) per avere la corretta percentuale dello 0,5% di cloro attivo dovremo diluirlo così:

1 litro di prodotto in 9 litri di acqua

oppure

1/2 litro di prodotto in 4,5 litri di acqua

oppure

100 ml di prodotto in 900 millilitri di acqua

In fase di igienizzazione delle superfici e dei pavimenti di casa è importante seguire anche queste regole pratiche:

  • Indossare sempre i guanti quando eseguiamo le pulizie.
  • Evitare di fare schizzi durante la pulizia.
  • Arieggiare bene i locali sia durante sia dopo l’utilizzo dei prodotti per la pulizia.
  • Conservare sempre i prodotti disinfettanti in un posto sicuro fuori dalla portata dei bambini e degli animali

5 risposte a “Coronavirus: come igienizzare casa”

  1. Bonjour, toujours super de voir d’autres personnes à travers le monde du trou dans ma recherche, j’apprécie vraiment le temps qu’il aurait fallu pour créer cet article génial. À votre santé Jillana Manolo Tressa

  2. Lissy Jarvis Ioves ha detto:

    Hallo, Ihr Blog ist sehr erfolgreich! Ich sage bravo! Es ist eine großartige Arbeit geleistet! 🙂 Lissy Jarvis Ioves

  3. Merci pour le partage. Jessa Chucho Stover

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *