Le regole per una corretta igiene orale

Le regole per una corretta igiene orale

Avere denti trascurati o infiammazioni gengivali può portare a serie conseguenze non solo per  la salute di bocca e denti, ma anche dell’intero organismo: per questo seguire tutti i giorni le basilari regole per una corretta igiene dentale è fondamentale per la nostra salute.

Negli ultimi decenni molto è stato fatto per sensibilizzare le persone in tema di prevenzione ed educazione dentale eppure persistono ancora molti dubbi e comportamenti scorretti che possono compromettere la salute dei nostri denti. Partiamo dalle basi, ovvero dagli strumenti imprescindibili per garantirci una corretta igiene dentale.

Cosa usare per una corretta igiene orale?

Per assicurarci la salute dei nostri denti e della nostra bocca la corretta pulizia giornaliera deve prevedere necessariamente l’utilizzo di strumenti specifici, tra cui il filo interdentale e il collutorio. In questo modo è possibile tenere lontani i batteri e prevenire o quanto meno tenere sotto controllo le patologie dentali più comuni prima che queste possano degenerare e portare a conseguenze più gravi.  Spazzolino e dentifricio da soli non bastano.

Lo spazzolino  

Questo è lo strumento fondamentale per evitare la formazione di carie e l’insorgere di disturbi gengivali. Sebbene si tratti di uno strumento semplice, è necessario utilizzarlo nel modo corretto, ovvero è importante:

  • Non essere frettolosi: è consigliabile lavare i denti strofinandoli in modo accurato per almeno due minuti;
  • Fare attenzione alla tecnica di spazzolamento: dall’alto verso il basso per i denti dell’arcata superiore e dal basso verso l’alto per i denti dell’arcata inferiore;
  • Scegliere uno spazzolino adeguato: ne esistono a setole morbide, medie o dure; il consiglio è quello di preferire uno spazzolino a setole morbide e punta arrotondata per raggiungere facilmente tutti i denti;
  • Cambiare lo spazzolino periodicamente: è importante ricordarsi di cambiare lo spazzolino circa ogni 3 mesi;
  • Fare attenzione a non danneggiare le gengive: lo strofinamento deve essere accurato ma non violento, onde evitare sanguinamenti e irritazioni gengivali;
  • Utilizzare un buon dentifricio: in commercio se ne trovano di vario tipo a seconda delle esigenze (al fluoro, anti-placca, anti-tartaro, sbiancanti, per denti sensibili, etc.).; un buon dentifricio al fluoro va più che bene.

Oggigiorno lo spazzolino è spesso sostituito da spazzolini elettrici, eppure l’utilizzo di uno spazzolino elettrico non è necessariamente la scelta migliore: esso ci aiuta a eseguire una corretta pulizia, permettendoci di rispettare il tempo minimo di 2 minuti consigliato per il lavaggio ed evitare di esercitare troppa pressione sulle gengive. Lo spazzolino tradizionale, comunque, se usato correttamente, è ugualmente efficace.

Il filo interdentale

Il filo interdentale va inteso come strumento complementare all’utilizzo dello spazzolino e di pari importanza.  Eppure spesso – a torto – viene considerato come un accessorio di poca importanza. La sua funzione in realtà è decisiva: esso consente di rimuovere fino al 70% dei residui di cibo che restano negli spazi interdentali, spazi che lo spazzolino raggiunge a fatica.

Il filo interdentale dovrebbe far parte dell’igiene dentale quotidiana: dovrebbe cioè essere una buona abitudine da rispettare ogni sera prima di andare a dormire. Come utilizzarlo in modo corretto? Basta tenerlo arrotolato alle estremità degli indici e farlo scorrere delicatamente avanti e indietro tra un dente e l’altro.

Il collutorio

Il collutorio non sostituisce lo spazzolino o il filo interdentale, ma svolge comunque una funzione importante per una corretta igiene orale: esso garantisce una funzione protettiva perché aiuta a contrastare la placca oltre a lasciare una gradevole sensazione di freschezza in bocca.

Il collutorio va utilizzato al termine del lavaggio; non va diluito né ingerito. I risciacqui dovrebbero durare almeno 30 secondi, utilizzando circa 20 ml di prodotto.

Le regole da rispettare ogni giorno per una corretta igiene orale

Oltre al corretto utilizzo di spazzolino, filo interdentale e collutorio, per garantirsi una corretta igiene orale è importante seguire tutti i giorni le seguenti regole:

  • Lavare i denti almeno due volte al giorno (una volta la mattina e una volta la sera);
  • Utilizzare dentifrici che contengano fluoro: grazie al fluoro si possono prevenire alcune delle patologie dentali più comuni;
  • Utilizzare il filo interdentale tutti i giorni;
  • Scegliere alimenti ricchi di vitamine e sali minerali, fondamentali per la salute dei denti;
  • Rivolgersi periodicamente al proprio dentista per controlli periodici e pulizie dentali professionali (che andrebbero effettuati almeno ogni sei mesi).

E tu? Adotti queste regole per una corretta igiene dentale?

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *